La versione della spia: tre romanzi sui Cinque di Cambridge

  • Sara Sullam Università di Milano
Parole chiave: spy fiction, Guerra Fredda, Cambridge Five

Abstract

Attraverso l’analisi di tre romanzi ispirati alla vicenda dei Cambridge Five – Tinker Tailor Soldier Spy di John Le Carré (1974), The Human Factor di Graham Greene (1978) e The Untouchable di John Banville (1997) –, si intende mostrare come, nella restituzione narrativa di una delle pagine più note della Guerra Fredda inglese, tre romanzieri riusino modi e temi dalla spy fiction per fornire una diversa narrazione dell’identità nazionale e della posizione internazionale del Regno Unito. L’obiettivo è mostrare come la spy fiction o le sue riscritture siano il genere che meglio coglie le profonde trasformazioni che il Regno Unito affronta a seguito del crollo dell’Impero.

Downloads

Download data is not yet available.

Biografia dell'Autore

Sara Sullam, Università di Milano

Sara Sullam insegna Letteratura inglese presso l’Università degli Studi di Milano ed è Visiting Research Fellow presso il Department of Languages and Cultures dell’Università di Reading (UK). Si è occupata di modernismo inglese in ottica comparata (è autrice di diversi saggi su Joyce, Isherwood, William Carlos Williams, Woolf) e di rapporti editoriali tra Italia e Inghilterra dopo il 1945. Si è anche occupata di teoria del romanzo (ha curato un numero monografico de Il verri [56, 2014] sul discorso indiretto libero). È autrice di Tra i generi. Virginia Woolf e il romanzo (Mimesis, 2016), Moll Flanders. Matrici (Mimesis, 2018) e Leggere Woolf (Carocci, 2020). Ha tradotto in italiano i saggi di Joyce (Lettere e saggi, il Saggiatore, 2016).

Pubblicato
2020-12-21
Come citare
Sullam, S. (2020). La versione della spia: tre romanzi sui Cinque di Cambridge. SigMa - Rivista Di Letterature Comparate, Teatro E Arti Dello Spettacolo, (4), 307-332. https://doi.org/10.6093/sigma.v0i4.7490
Fascicolo
Sezione
Sezione monografica I