Forme dell’Italia che cambia. Moretti neomoderno

  • Cristina Jandelli Università di Firenze
Parole chiave: forme del cinema italiano, Nanni Moretti, Palombella rossa, Caro diario, neomodernità cinematografica

Abstract

Un’analisi formalista di Palombella rossa e Caro diario che intende riposizionare il cinema di Moretti tra gli anni Ottanta e Novanta. Il testo si propone di analizzare i due film non solo alla luce della postmodernità. Al contrario tenta di identificarne valori, eredità e genealogie con le forme neomoderne e di mostrare come l’influsso di quelle opere si estenda al cinema italiano contemporaneo.

Downloads

Download data is not yet available.

Biografia dell'Autore

Cristina Jandelli, Università di Firenze

Cristina Jandelli è professoressa associata presso il Dipartimento di eccellenza SAGAS (Storia, Archeologia, Geografia, Arte, Spettacolo) dell’Università degli Studi di Firenze dove è Presidente del Corso di laurea triennale DAMS e insegna Storia del cinema e Cinema italiano. Studia il contributo reso al cinema dagli attori, gli stili di recitazione e i fenomeni divistici, con preciso riferimento al periodo muto e contemporaneo, oltre che al contesto italiano all’interno del quale indaga le relazioni fra la storia del cinema e la storia di genere. Ha scritto I ruoli nel teatro italiano fra Otto e Novecento (Le Lettere, 2002; CUE Press, 2016), La scena pensante. Cesare Zavattini fra teatro e cinema (Bulzoni, 2002), Le dive italiane del cinema muto (L’Epos, 2006). Per Marsilio ha pubblicato Breve storia del divismo cinematografico (2007), I protagonisti. La recitazione nel film contemporaneo (2013) e L’attore in primo piano. Nascita della recitazione cinematografica (2016), Premio Limina.

Pubblicato
2020-12-21
Come citare
Jandelli, C. (2020). Forme dell’Italia che cambia. Moretti neomoderno. SigMa - Rivista Di Letterature Comparate, Teatro E Arti Dello Spettacolo, (4), 663-697. https://doi.org/10.6093/sigma.v0i4.7503
Fascicolo
Sezione
Varia