Viaggio al centro delle cose. Forme, luoghi ed esperienze della metropoli moderna come principio stilistico in “Manhattan Transfer” di John Dos Passos

Parole chiave: metropoli, Dos Passos, Manhattan Transfer, modernismo, letteratura urbana

Abstract

Il saggio si propone di analizzare stilisticamente le modalità strutturali e le tecniche formali attraverso cui i luoghi e le esperienze della metropoli moderna diventano principio compositivo in Manhattan Transfer di John Dos Passos. L’indagine tematica si concentra invece sul ruolo esperito dallo spazio urbano nella costruzione diegetica, con l’obiettivo di far emergere le dinamiche, i motivi e le istanze attraverso cui la metropoli, in quanto reale protagonista dell’opera, condiziona lo svolgimento dell’intreccio e lo sviluppo narrativo dei personaggi del romanzo.

Downloads

Download data is not yet available.

Biografia dell'Autore

Niccolò Amelii, Università “Gabriele d’Annunzio” di Chieti-Pescara

Niccolò Amelii è dottorando in “Lingue, Letterature e Culture in Contatto” presso l’Università “G. d’Annunzio” di Chieti-Pescara. Nel suo progetto di ricerca indaga sulle forme, sui motivi e sui temi della “urban literature”, focalizzandosi sulle rappresentazioni narrative della metropoli nella letteratura modernista anglo-americana e nella letteratura italiana dal Novecento a oggi. Collabora con Flanerí, Limina e La Balena Bianca. Suoi contributi saggistici sono apparsi su Antinomie, Diacritica, Fillide, Nazione Indiana, Scenari, Enthymema, Kepos, Oblio. È membro dell’ALUS (Association for Literary Urban Studies).

Pubblicato
2021-12-20
Come citare
AmeliiN. (2021). Viaggio al centro delle cose. Forme, luoghi ed esperienze della metropoli moderna come principio stilistico in “Manhattan Transfer” di John Dos Passos. SigMa - Rivista Di Letterature Comparate, Teatro E Arti Dello Spettacolo, (5), 233-260. https://doi.org/10.6093/sigma.v0i5.8762
Fascicolo
Sezione
Varia