L’“errante pellegrina”. Maddalena Signorini Pelzet sulle scene teatrali dell’Italia di primo Ottocento

Parole chiave: storia del teatro, storia delle donne, attrice, Ottocento italiano

Abstract

L’articolo intende ricostruire alcuni aspetti della biografia dell’attrice Maddalena Signorini Pelzet (1801-1854) a partire dal corpus delle lettere indirizzate a Giovanni Battista Niccolini, conservate presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze. In particolare, ci si propone di mettere in luce come la professione attoriale offrisse alle donne la possibilità di uscire dalla sfera domestica, di viaggiare e di ricoprire ruoli di responsabilità, evidenziando i vantaggi e i rischi che tale apertura poteva comportare.

Downloads

Download data is not yet available.

Biografia dell'Autore

Matilde Esposito, Sapienza Università di Roma

Matilde Esposito è dottoranda presso la Sapienza Università di Roma, in cotutela con Sorbonne Université, con un progetto sulla produzione drammatica di Giovanni Battista Niccolini. Si è occupata di Francesco Saverio Salfi, del quale ha curato l’edizione digitale del trattato Della declamazione (Obvil, 2018) e ha pubblicato il testo dell’inedita Francesca da Rimini (Sapienza Università Editrice, 2019). I suoi interessi di ricerca si rivolgono in particolare allo studio della letteratura e delle pratiche teatrali tra Sette e Ottocento.

Pubblicato
2021-12-20
Come citare
EspositoM. (2021). L’“errante pellegrina”. Maddalena Signorini Pelzet sulle scene teatrali dell’Italia di primo Ottocento. SigMa - Rivista Di Letterature Comparate, Teatro E Arti Dello Spettacolo, (5), 323-342. https://doi.org/10.6093/sigma.v0i5.8767
Fascicolo
Sezione
Varia