Premessa. “The Iron Curtain”: la metafora del teatro sulla scena della Guerra Fredda

  • Andrea Peghinelli Sapienza Università di Roma
Parole chiave: Iron Curtain, metafora teatrale, spie, Cold War Jokes

Abstract

In questo articolo, ho tentato di introdurre alcuni dei temi significativi e dei personaggi rilevanti della Guerra Fredda attraverso la lente, talvolta divergente talvolta convergente, della metafora teatrale dell’Iron Curtain: dal discorso di Winston Churchill “The Sinews of Peace”, al romanzo From Russia with Love di Ian Fleming, per finire con i Cold War Jokes di Ronald Reagan.  

Downloads

Download data is not yet available.

Biografia dell'Autore

Andrea Peghinelli, Sapienza Università di Roma

Andrea Peghinelli è Professore Associato di Letteratura Inglese a Sapienza Università di Roma. Si è occupato di drammaturgia britannica e ha pubblicato articoli e monografie sul teatro rinascimentale e Shakespeare (Shakespeare in Burlesque, 2012), sul teatro dell’Ottocento e sulla drammaturgia contemporanea britannica (Aspetti della drammaturgia Britannica contemporanea, 2012) di cui ha tradotto numerosi testi che sono stati messi in scena. È stato Visiting Scholar a Royal Holloway University of London (2014). Nel 2016 è stato Area Leader per l’Italia nel progetto “Performance Shakespeare 2016” promosso dallo Shakespeare 400 consortium - King’s College University of London. Le sue ricerche al momento sono focalizzate sulle appropriazioni shakespeariane e su questioni critiche e teoriche relative al teatro britannico contemporaneo.

Pubblicato
2020-12-21
Come citare
Peghinelli, A. (2020). Premessa. “The Iron Curtain”: la metafora del teatro sulla scena della Guerra Fredda. SigMa - Rivista Di Letterature Comparate, Teatro E Arti Dello Spettacolo, (4), 13-37. https://doi.org/10.6093/sigma.v0i4.7517
Fascicolo
Sezione
Sezione monografica I