Croce e la filosofia della complessità

Giuseppe Gembillo

Abstract


La concezione di conoscenza per Benedetto Croce, sin dalla sua prima formulazione, va contro la teoria che aveva dominato almeno negli ultimi trecento anni e che era basata sul metodo fisico-matematico, quantitativo, generalizzante e astraente. Questi sono i punti di contatto tra Croce e i teorici della complessità e tra lo storicismo assoluto e quello complesso. Croce quindi rappresenta una  “fase filosofica” nella storia della complessità.


Keyword


Croce, conoscenza, complessità, storicismo

Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.6093/1593-7178/2141

NBN: http://nbn.depositolegale.it/urn%3Anbn%3Ait%3Aunina-12704

Metriche dell'articolo

Caricamento metriche ...

Metrics powered by PLOS ALM

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Bollettino Filosofico è pubblicata dal Centro di Ateneo per le Biblioteche dell'Università di Napoli Federico II e realizzata con Open Journal System | Direttore responsabile: Pio Colonnello | ISSN 1593-7178 | © 1978 | E-ISSN 2035-2670