Croce e Machiavelli. Forme e percorsi di una continuità

Emilia Scarcella

Abstract


Questo saggio è incentrato sul confronto tra Benedetto Croce e Niccolò Machiavelli, a partire dalla lettura di Machiavelli elaborata da Francesco De Sanctis nel XIX secolo. Croce studiò a lungo il pensiero di Machiavelli e lo considerò il padre della filosofia moderna, colui che intese la politica come una categoria indipendente della mente e il fondamento del processo storico. Attraverso questo nuovo approccio alla politica, la tradizione del pensiero di Machiavelli indusse De Sanctis e Croce a concepire in un nuovo modo la relazione tra politica ed etica, la quale rappresenta un elemento nodale del sistema filosofico crociano.


Keyword


Croce, Machiavelli, De Sanctis, politica

Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.6093/1593-7178/2151

NBN: http://nbn.depositolegale.it/urn%3Anbn%3Ait%3Aunina-12714

Metriche dell'articolo

Caricamento metriche ...

Metrics powered by PLOS ALM

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


Bollettino Filosofico è pubblicata dal Centro di Ateneo per le Biblioteche dell'Università di Napoli Federico II e realizzata con Open Journal System | Direttore responsabile: Pio Colonnello | ISSN 1593-7178 | © 1978 | E-ISSN 2035-2670