Le ferite della violenza tra paura e terrore.

  • Adele Nunziante Cesàro Università degli Studi di Napoli Federico II- Dipartimento di Studi Umanistici
  • Gina Troisi Università Degli Studi di Napoli Federico II
Parole chiave: Violenza Domestica- Terrore- Paura- Dittatura privata- Dittatura di stato

Abstract

Le autrici mostrano la continuità esistente tra Dittatura di Stato e Dittatura privata, evidenziando quanto entrambe siano fondate sulla strategia del terrore più che della paura. Come nei regimi totalitari governati dal terrore è quasi impossibile, senza appoggi economici e socio-politici, articolare il dissenso o la resistenza, così il silenzio delle donne vittime di violenza, spesso incomprensibile, è invece un prodotto della passività impotente che chi esercita la dittatura privata intenzionalmente produce. Le ferite del corpo e della mente sono tali da non promuovere la fuga, come l’emozione della paura potrebbe determinare, bensì la sottomissione coatta e il terrore di morire se si tenta di uscire dalla passività. Verranno riportate estrapolazioni tratte da interviste a donne che hanno subito violenza all’interno di una relazione coniugale e che si sono rivolte ad un centro antiviolenza del territorio campano dopo molti anni di permanenza nella relazione.  Solo in presenza di un legame gruppale può farsi strada una strategia di  resistenza o la possibilità di denuncia. Diventa allora rilevante  il ruolo dei luoghi d’ascolto e di strutture protette in cui le donne possano sconfiggere il terrore che aveva disorganizzato pensiero e la parola per uscire dal silenzio con azioni appropriate.

Downloads

Download data is not yet available.

Biografie

Adele Nunziante Cesàro, Università degli Studi di Napoli Federico II- Dipartimento di Studi Umanistici

Professore ordinario di Psicologia Clinica. Dipartimento di Studi Umanistici. Psicoterapeuta e autrice di numerosi lavori tra i quali Lo spazio cavo e il corpo saturato in collaborazione con F. Ferraro (Angeli, Milano, 1985, Editions de femmes, Paris, 1990), Chiaroscuri'identità. Sessuazione, sesso e genere. Una lettura psicoanalitica (Angeli, Milano 2014). La sua produzione scientifica comprende numerosi articoli in riviste nazionali e internazionali sui temi del genere e della femminilità, dello sviluppo infantile precoce, del sostegno alla genitorialità e della metodologia nella ricerca clinica.

Gina Troisi, Università Degli Studi di Napoli Federico II

Psicologa,  Dottoranda in Human Mind and Gender Studies-Dipartimento di Studi Umanistici- Stage presso Centre de recherche interdisciplinaire sur la violence familiale et la violence faite aux femmes (CRI-VIFF). Université Laval (Canada). La sua attività di ricerca si inscrive nell’ambito della violenza di genere e dei fattori affettivi connessi al mancato accesso ai canali d'aiuto.

Pubblicato
2016-08-19
Come citare
Nunziante Cesàro, A., & Troisi, G. (2016). Le ferite della violenza tra paura e terrore. La Camera Blu. Rivista Di Studi Di Genere, (14). https://doi.org/10.6092/1827-9198/3921
Sezione
Il Tema