Psicologia e giurisdizione: il caso delle neuroscienze forensi

  • Chiara Berti
Parole chiave: neuroscienze forensi, diritto, psicologia

Abstract

I progressi nell’ambito delle neuroscienze cognitive negli ultimi decenni hanno aperto la strada allo studio di temi prima considerati di pertinenza esclusivamente filosofica, tra i quali il libero arbitrio, e fatto sorgere interrogativi sia sulla possibilità di una rifondazione su basi neuroscientifiche del diritto penale sia sul contributo delle neuroscienze nel contesto forense. Questo contributo si articola in tre parti: nella prima è tracciata a grandi linee la storia delle relazioni tra psicologia e diritto; nella seconda si affronta il tema del ricorso alle conoscenze e ai metodi scientifici da parte del sistema della giustizia e nella terza vengono presentati alcune questioni al centro del dibattito sul rapporto, teorico e pratico, tra neuroscienze e giurisprudenza.

Downloads

Download data is not yet available.
Pubblicato
2020-07-01
Come citare
Berti, C. (2020). Psicologia e giurisdizione: il caso delle neuroscienze forensi. Diritto Pubblico Europeo - Rassegna Online, (2). https://doi.org/10.6092/2421-0528/7023
Sezione
Atti del convegno "Processi cognitivi e cognizione giurisdizionale"