##navigation.skip.main## ##navigation.skip.nav## ##navigation.skip.footer##

Focus e ambito

"Annali del Dipartimento di Studi Letterari, Linguistici e Comparati. Sezione linguistica", ISSN 2281-6585, è una rivista internazionale a doppio cieco, peer-reviewed e open access pubblicata dall’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”. La rivista è stata avviata nel 1959.
Classificazione della rivista: A

La Rivista si è occupata tradizionalmente delle lingue del mondo antico e accoglie anche contributi originali riferibili ad ambiti della linguistica sia teorica sia applicata.

La Rivista valuta, inoltre, recensioni critiche, note e sommari.

Processo di Peer Review

La Rivista aggiorna pubblicamente le linee guida per i revisori e per gli autori.

I revisori e gli autori non sono in alcun modo retribuiti.

Qualunque passaggio del processo di revisione è fatto nella garanzia del reciproco anonimato.

Open Access Policy

Questa rivista fornisce accesso aperto ai suoi contenuti, ritendendo che rendere le ricerche disponibili liberamente al pubblico migliori lo scambio della conoscenza a livello globale.

Codice Etico

AUTORI
Gli autori sono tenuti a proporre materiali originali.
L’originalità non deve essere data solo come implicita ma deve essere dimostrata in tutti i modi ragionevolmente possibili. Quando gli autori fanno riferimento ad argomenti già trattati da altri devono citare in maniera circostanziata.
La Rivista accoglie soltanto proposte non ancora pubblicate altrove. Al momento della submission, gli autori sottoscrivono una apposita dichiarazione nella quale si fa riferimento anche alle regole contro il plagio. Gli Autori sottoscrivono inviandola alla Rivista, al momento dell'accettazione della loro proposta, la obbligatoria Dichiarazione di responsabilità.
La procedura per far arrivare proposte alla rivista è quella indicata nel sito. 

EDITORE
La Rivista si realizza in base a principi di indipendenza scientifica e la Direzione si assume la responsabilità delle pubblicazioni.
In caso di comprovata necessità, che può essere espressa scrivendo al direttore, la Rivista dedica uno spazio ad errata corrige, scuse, chiarimenti.
La Rivista è aperta alla relazione con i lettori, ai quali risponde sulle questioni proposte.
La Rivista non prevede alcuna forma di contribuzione che possa in qualche modo influenzare le scelte fatte.
La Rivista prende in considerazione proposte di articoli di qualunque provenienza garantendo a ogni autore la valutazione paritaria con garanzia di riservatezza.
La Rivista non ammette forme di contatto che eludano la procedura di proposta prescritta nel sito.

REVISORI E REVISIONI
L’accoglienza o il respingimento di una proposta di pubblicazione viene motivata in maniera circostanziata e il processo di revisione, quando l’articolo non viene del tutto respinto, può consentire che esso venga riproposto in base ai suggerimenti proposti.
Nessun articolo proposto viene respinto sulla base di fattori estranei alla valutazione scientifica dello stesso.
La Rivista aggiorna pubblicamente le linee guida per i revisori e per gli autori.
I revisori e gli autori non sono in alcun modo retribuiti.

Misure antiplagio

Tutti gli articoli proposti a Annali. Sezione linguistica sono sottoposti a un'attenta verifica volta a rilevare eventuali usi impropri di altri testi, anche ricorrendo a software antiplagio come Compilatio, Turnitin o iThenticate.
Quando è riscontrato un plagio si procede secondo quanto raccomandato nelle linee guida elaborate dal Committee on Publication Ethics (COPE) (http://publicationethics.org/resources/flowcharts).
Se invece fossero i lettori a segnalare un plagio presente in un articolo di Annali. Sezione linguistica, i coordinatori:

1) informano chi ha segnalato l'abuso della procedura che sarà immediatamente avviata;
2) verificano il grado di effettiva coincidenza dell'articolo di Annali. Sezione linguistica con il testo o i testi che sarebbero stati plagiati;
3) informano dell'accaduto l'intera redazione di Annali. Sezione linguistica per decidere collegialmente i successivi passi;
4) trasmettono all'autore dell'articolo le evidenze emerse dal confronto con gli eventuali testi plagiati e gliene chiedono conto.

Se dovesse risultare che l'autore ha effettivamente plagiato altri testi, i responsabili di Annali. Sezione linguistica :

1) informano l'autore del contributo plagiato e il direttore della rivista e/o della collana in cui esso è apparso;
2) pubblicano la ritrattazione ufficiale dell'articolo apparso in Annali. Sezione linguistica;
3) ritirano il contributo da Internet;
4) non consentono al plagiario nuove pubblicazioni per 5 anni.

Archiviazione

La rivista aderisce, attraverso il Centro di Ateneo per le Biblioteche dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, alla procedura di deposito telematico in Magazzini Digitali, un sistema per la conservazione permanente dei documenti elettronici pubblicati in Italia e diffusi tramite rete informatica realizzato dalle Biblioteche Nazionali di Firenze, Roma e Venezia Marciana. A ogni articolo viene assegnato un National Bibliography Number (NBN), utile ai fini della conservazione nel lungo periodo. 

La rivista è altresì inclusa nella rete LOCKSS (Lots of Copies Keep Stuff Safe) del Public Knowledge Project (PKP PLN), volta ad assicurare la conservazione decentrata e distribuita, la preservazione a lungo termine e l'accesso perpetuo della versione originale della rivista. Prosegui...

Il Centro di Ateneo per le Biblioteche dell’Università degli Studi di Napoli Federico II partecipa alla realizzazione di una infrastruttura LOCKSS nazionale, per assicurare anche a questa rivista un ulteriore ambiente di conservazione digitale nel lungo periodo, distribuito tra diverse biblioteche italiane.

Published by SHARE Journals