##navigation.skip.main## ##navigation.skip.nav## ##navigation.skip.footer##

CHARACTERIBUS BELGICIS

ALCUNI ASPETTI DELLA RICEZIONE DEL GOTICO NELL’UMANESIMO FIAMMINGO E OLANDESE

  • ARTEMIJ KEIDAN La Sapienza, Università di Roma, ISO – Istituto Italiano di Studi Orientali

Abstract

Viene presentata la storia della ricezione dal Codex Argenteus, dal momento della sua scoperta fino all’editio princeps del 1665, in riferimento al coevo dibattito sul goticismo. Tre aspetti vengono presi in considerazione: l’idea che la Bibbia gotica fosse un precedente storico delle traduzioni protestanti delle Sacre Scritture; il mito della vicinanza del gotico con le varietà basso-tedesche, tra cui il frisone; l’ideologia della resa tipografica del testo gotico: viene suggerita una spiegazione storico-culturale dell’epiteto “lettere belghe” usato da B. Vulcanius.

Pubblicato
2019-11-18
Come citare
KEIDAN, A. (2019). CHARACTERIBUS BELGICIS. Annali Del Dipartimento Di Studi Letterari, Linguistici E Comparati. Sezione Linguistica, (7). Recuperato da http://www.serena.unina.it/index.php/aionlin/article/view/6325
Published by SHARE Journals